giovedì 10 aprile 2014

CRESPELLE DI CECI con SPINACI e crema di mandorle

Ti piace manipolare la terra.
smuoverla con attrezzi fatti di ricordi,
prendere in un pugno zolle di storie sfuggite, di impronte passate.

Inalare l’odore muschiato della torba bagnata
come in un sottobosco di montagna,
spostare il fogliame giallo e secco che protegge nuove gemme, nuova vita.

Sporcarsi le mani, chinare la schiena, accucciarsi e scavare
con gesti semplici e ritmati.
Vagliare i sassi più grandi, concimare le buche più profonde.

E poi l’attimo del travaso.
Istante magico d’un passaggio solenne:
la giovane pianta presa in vivaio diventa ufficialmente tua.

Dovrai proteggerla dal vento forte e dalle grandinate estive;
dovrai curarla e difenderla dai parassiti più tenaci.
Ti sentirai felice per la sua timida crescita;
per il lento, ma progressivo, germogliare di nuove foglie;
dello sbocciare dei primi fiori delicati.

Raccoglierai con orgoglio i primi frutti
che saranno
i più rossi,
i più succosi
i più dolci
della tua storia vissuta,
e che inevitabilmente andrai a dividere 
con chi ami di più.



LA RICETTA

…perché ci vogliono ancora un paio di mesi prima

che lamponi e fragole ti regalino i loro fruttini preziosi…





INGREDIENTI
per 3 crespelle

3 cucchiai di farina di ceci
1 cucchiaio di farina integrale di grano tenero
un pizzico si sale marino
una punta di cucchiaio di curcuma in polvere

gr 150 circa di spinaci già lessati

1 cucchiaino di erba cipollina fresca tritata
olio d'oliva
sale marino

1 bicchiere di mandorle pelate
1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata
sale marino, olio d'oliva
lievito di birra alimentare in scaglie




Con questa ricetta contribuisco alla raccolta del SALUTIAMOCI che questo mese è ospitata dal blog Passato tra le mani  di Annalisa

il tema è gli SPINACI! 

Se volete altre idee gustose per assaporare al meglio gli spinaci in versione  vegana o  vegetariana,  andate a vedere anche:  i bocconcini di zucca e di spinaci ;l'insalata di quinoa con radicchio, spinaci e alghe ,  tortino di miglio con crema di zucca spinaci e pinoli oppure i fagottini di spinaci e noci.


PREPARAZIONE

Mettete in ammollo con acqua per almeno 8 ore le mandorle: scolatele e frullatele con l'aggiunta della scorza di limone, un pizzico di sale e 1 cucchiaio di acqua, fino ad ottenere una crema morbida e piuttosto omogenea (se vi sembra troppo densa aggiungete ancora un pò di acqua). Unite 1 o 2 cucchiaini di lievito alimentare in scaglie e mescolate bene.

Preparate la pastella per le crespelle, unendo le due farine, un pizzico di sale, la curcuma e aggiungete acqua fino ad ottenere una pastella fluida, ma piuttosto densa. che farete riposare almeno 30 minuti. Scaldate una padella con il fondo spesso unta d'olio e versate un pò per volta la pastella di ceci e cuocete le crespelle 3-4 minuti per lato (cercate di farle più  possibile sottili).

Dopo aver lessato gli spinaci, strizzateli per togliere l'acqua in eccesso, e fateli saltare in padella con un goccio d'olio e l'erba cipollina tritata: aggiustate di  sale e fate asciugare bene gli spinaci.

Componete il piatto: spalmate su ogni crespella ancora calda la crema di mandorle e adagiatevi sopra gli spinaci e richiudete la crespella.  Cospargete con delle scaglie di mandorle tostate e lievito alimentare in scaglie.
Servite caldo.







31 commenti:

  1. Spettacolare la ricetta ed emozionante il post, che dire di più? Non vedo l'ora di abbracciarti dal vivo :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara!
      spero di poterti vederti presto!;-)

      Elimina
  2. faccio un casino ogni tanto con sto bloglovi...non ti trovavo più nel mio elenco.ho cliccato followin, poi ricliccato follow.A volte mi sento una paleolitica...oltre che rinco!
    comunque, a parte questa parentesi...le crespelle mi gustano parecchio.e ripiene di spinaci, con la farina di ceci devono essere molto saporite.
    un bacione cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci sei, ci sei!
      ti vedo su bloglovin e pure qui!
      vai tranquilla... ultimamente mi capita di cancellare i commenti invece che pubblicarli!!! Come vedi sei in ottima compagnia! ;-)

      Elimina
  3. Dear Mari,
    I made my hands dirty today - I was in the garden - and it was wonderful! Have a sunny time
    Elisabeth

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thank you!
      I know you love getting your hands dirty ground! :-)

      Elimina
  4. Che meraviglia, avevamo proprio degli spinaci in frigo fino a ieri, peccato non aver scoperto prima questa ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...sarà per la prossima spesa! ;-)

      Elimina
  5. Come racconti tu le cose, nessuno! Ogni volta che torno a casa con una piantina da curare finisce sempre nel mio personale cimitero delle piante (il nome è stato coniato da mio marito...) penso che non sono proprio portata...ma non sai quanto mi piacerebbe che almeno un vasetto di basilico arrivasse a fine stagione U.U
    Deliziose le tue crespelle..è stato amore al primo click ^_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...dalle mia parti il basilico non arriva a fine stagione perchè lo spenniamo tutto poverino! Foglia dopo foglia con il pomodoro maturo... slurp!!!. ;-)

      Elimina
  6. Quanto vorrei un giardino,anche piccino....le tue crespelle mi fanno gola anche se ho appena finito di mangiare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un terrazzino? un davanzale?... tante piantine da frutto vivono bene anche in vaso! ;-)

      Elimina
  7. Oggi mi sono concessa il pomeriggio libero dal lavoro e sono andata al vivaio. Non ti dico neanche quanto ho speso ! Mi fa stare così bene, quanto per certe donne fare shopping. Le emozioni che descrivi sono le stesse che provo io. Purtroppo vivo in appartamento ma ho due terrazzi molto grandi. pensa che in uno ho un'olea fragrans in vaso da più di dieci anni. Molto appetitose queste crespelle. Mi incuriosisce il fatto dell'ammollo prolungato delle mandorle. C'è una ragione particolare ? (d'istinto avrei usato le mandorle già frullate in farina)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sapevo che sei una donna con il pollice verde!!!
      Mettere a bagno le mandorle e poi frullarle ottieni una bella consistenza cremosa e densa da spalmare, un pò simile ad un "burro": questo metodo viene dalla cucina crudista! ho provato con gli anacardi per fare il formaggio vegano,con i semi di girasole per fare le polpette essicate. L'ho visto fare, e presto voglio sperimentarlo, pure con le nocciole!!! Da provare!!! ;-)

      Elimina
  8. Condivido pienamente le sensazioni che descrivi nel toccare la terra... e pensare a cosa si perde chi ha paura di sporcarsi!
    Le crespelle sono certamente ottime, le proverò presto!
    A sabato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invidio tanto il tuo bel orticello!!! Ma tu hai due brave aiutanti che t'aiutano in tutto!!! ;-)
      Però anche così me la passo bene! Oggi ho trovato in dispensa una testa d'aglio che ha germogliato: indovina? Sotto terra anche quella... produzione d'aglio, d'estate vado pazza per le bruschette!!!! ;-)

      Elimina
  9. Quando guardo le tue foto penso "Gnam" e ti giuro che mi scordo che le tue sono ricette stra golose ma anche sane!! Cosa si può volere di più? :) Queste crespelle sono invitanti da morire!!

    RispondiElimina
  10. Dunque le crespelle si fanno anche di farina di ceci? interessante! con spinaci e crema di mandorle questo piatto diventa una vera e propria goduria per il palato! Non vedo l'ora che la primavera decida di fare il suo ingresso anche qui... l'inverno é stato così lungo che l'idea di mettermi sul terrazzo a trapiantare qualche piantina aromatica mi piacerebbe tantissimo... ma la prossima settimana danno ancora neve! aiutoooo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non vuoi usare le uova con la farina di ceci si ottiene una bellissima pastella che rapprende benissimo: puoi fare anche le "frittate" con le verdure di stagione, oppure le crocchette con zucchine e patate... e via così...largo spazio alla fantasia!!! ;-)

      Elimina
  11. Bellissima ricetta, la foto mette appetito anche a quest'ora del mattino! Complimenti :)

    RispondiElimina
  12. Le sensazioni che descrivi così poeticamente sono spesso anche le mie... :)
    Le crespelle di ceci sono da replicare, hanno un fantastico aspetto :) Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si riconosce subito chi ama stare a contatto con la natura, ma nel senso stretto della parola! ;-)

      Elimina
  13. ingredienti interessanti, belle foto e poesia nelle tue parole ;) buon we

    RispondiElimina
  14. la ricetta mi interessa, non è affatto banale!
    un uso saporito degli spinaci

    RispondiElimina
  15. ecco, io invece non c'ho proprio la passione per la cura del giardino e dell'orto..noi qui avremmo sia l'orticello dove i miei piantano verdure e ortaggi sia il giardino con le piante aromatiche, e non ho mai dato considerazione a nessuno dei due..:\ però mi piacerebbe cominciare, so che la soddisfazione quando mangi qualcosa nato dalle tue mani è sicuramente più grande :)

    le tue crespette, Mari, oh, mi han fatta innamorare! sono anch'io nello spinaci-mood, e li sto mangiando in tutti i modi ultimamente, quindi la tua ricettina mi casca proprio a fagiuolo! poi vabbè, io ho anche voluto farmi del male andando a guardare quelle vecchie..povera me! :D
    un abbraccio e buona domenica :*

    RispondiElimina
  16. A me è morto un rosmarino, un peperoncino, e il mio marito mi ha sradicato i bulbi dei tulipani che invece sarebbero anche venuti fuori. Però ho una pianta di Timo e una di Menta che tengono botta e sono fierissima. Queste crespelle sono bomba.
    Teresa

    RispondiElimina

Mi fa piacere se lasci un commento...
Se sei anonimo per favore firmati! Grazie