giovedì 28 dicembre 2017

TEMPO DI BILANCI!




anche il 2017 sta per concludersi.



per me è stato un anno intenso, entusiasmante, faticoso, 
ma ricco di novità piacevoli!



ad aprile 2017 ho acquisito la qualifica di cuoco professionista;



a luglio 2017 ho lavorato per l'edizione estesa della raccolta di ricette sulle proteine vegetali, che la casa editrice Gribaudo farà uscire a gennaio 2018;



a settembre 2017, Marianna, che  avevo conosciuto durante un  corso di cucina che ho tenuto per la sezione di Bassano del Grappa della LAV , mi ha coinvolto nel suo progetto  IL SEME URBANO per coordinare il lato veganfood della cucina della LOCANDA,  organizzare corsi ed approfondimenti sull'alimentazione
100% vegetale.



Ho avuto modo quest'anno di lavorare a fianco di ottimi chef professionisti e frequentare cucine dei migliori ristoranti vegani e non della mia città e dintorni.

L'esperienza sul campo è stata faticosa, ma entusiasmante! 
I rapporti umani intensi e gratificanti. 

L'anno che verrà si prospetta altrettanto ricco di esperienze preziose 
che fortificheranno questa passione
che mi auguro possa allietare sempre le mie ore di lavoro in cucina

i palati di buongustai, curiosi ...
e scettici!


AUGURI PER UN FELICE 2018!!

domenica 15 ottobre 2017

L'autunno nel piatto


è un periodo questo in cui i molti impegni di lavoro mi assorbono
completamente
mentalmente e fisicamente.
solo ieri mi sono accorta che il giardino,
le colline e i monti che vedo da casa mia
stanno cambiando colore.

le temperature calde non lo fanno sentire,
ma la natura lentamente si prepara per affrontare un nuovo inverno.

la fortuna di vivere ai piedi delle montagne è che in poco meno di 30 minuti,
puoi salire a 900 mt di altitudine e ammirare in tutto il suo splendore, 
i colori dell'autunno...














...e il divertimento poi, è quello di trasportare il tutto sul piatto!!

vi lascio una mini raccolta di ricette autunnali:
sono antipasti semplici e gustosi, facilissimi da fare!




PICCOLO ORTO AUTUNNALE

dosi per 2 persone

35 g di farina di ceci
15 g di farina di miglio
15 g di farina di grano integrale
un pizzico di sale, uno di zucchero, uno di bicarbonato


200 g di spinaci novelli
2 cucchiaini di aglio orsino essicato
2 cucchiai di anacardi ammollati in acqua
il succo di 1/2 limone
2 cucchiai di olio EVO
sale marino

verdure di stagione:
qualche cimetta di cavolfiore bianco
qualche cimetta di broccolo
finocchio
radicchio rosso
cipolla rossa
timo
sale, olio EVO
due cucchiai di succo di melograno



PREPARAZIONE

In una ciotola unite le farine con un pizzico di sale, uno di bicarbonato e uno di zucchero e impastate aggiungendo circa 20 ml di acqua tiepida. formate una palla e lasciate riposare per almeno 30 minuti. poi tirate una sfoglia sottile di pochi mm, ricavate dei dischi di pasta di circa 10 cm di diametro e friggete in olio di semi a 180° per pochi minuti. Scolate e tenete in calda le cialde.

Mondate e lavate gli spinaci, metteteli in un boccale alto per poterli frullare con un frullatore ad immersione assieme agli anacardi ammollati, il succo di 1/2 limone, olio, sale e aglio orsino. Continuate a frullare finché otterrete un pesto uniforme e piuttosto liquido.

Sbollentate in acqua salata le verdure prescelte, conditele con sale, olio, il succo del melograno e il timo.
 Tagliate a julienne qualche foglia di spinaci e radicchio rosso, condite con un pò di pesto e distribuitelo sopra la prima cialda. continuate con un'altra cialda a cui spalmerete uno strato generoso di pesto e collocherete le verdure lessate. versate un filo d'olio a crudo prima di servire.



LA ZUCCA NELL'ORTO




CRUMBLE AL CACAO 
CON ZUCCA
dosi per 2 persone

2 cucchiai di farina di grano tenero
1 cucchiaio di cacao amaro
1 cucchiaio di nocciole tritate finemente
un pizzico di sale marino
un pizzico di zucchero
un pizzico di bicarbonato

1/4 di zucca delica
1/2 porro
sale marino, olio EVO
una manciata di rucola


PREPARAZIONE

In una ciotola unite le farine con un pizzico di sale, uno di bicarbonato e uno di zucchero e impastate aggiungendo  di acqua tiepida fino ad ottenere un impasto friabile che però  si compatta  in una palla, che lasciate riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Coprite una teglia  con della carta da forno e sbriciolate la frolla al cacao formando dei dischi di pasta con l'aiuto di un coppa pasta. Cuocete a 160°C per circa 15 minuti.

Lessate al vapore la zucca e il porro. Frullate assieme e condite con olio e sale. 
Frullate una manciata di rucola con olio e sale; la purea ottenuta va setacciata in un colino, in modo da ottenere un liquido oleoso che vi servirà per condimento.

Su ogni "fregolotta" salata al cacao, adagiate una quenelle di zucca. Versate il condimento alla rucola e decorate con qualche fogliolina.


Fino al 31 ottobre c'è la possibilità di dare la preferenza ai 10 migliori blog di cucina vegana, selezionati dalla rivista Vegan Italy. Cucina verde dolce salata è fra questi! C'è l'imbarazzo della scelta! Sono in ottima compagnia!! Comunque se avete voglia potete votarmi: 


MARI ZETA, alias Michela Zonta per CUCINA VERDE DOLCE SALATA

grazie e... a presto!


lunedì 31 luglio 2017

LA PRIMA COLAZIONE ESTIVA : quattro semplici ricette per affrontare le giornate calde dell'estate

Quell'inusuale gran caldo di giugno prosegue ormai da mesi.

Personalmente, mi ha tolto 

 completamente la voglia di iniziare la mattinata
con una nutriente colazione, così come è consigliato per affrontare 
al meglio la giornata. 
Non tutti sono in vacanza, e lavorare concentrati
con temperature che superano i 30°C, destabilizzano 
e mi rendono subito stanca.

così, per riportare un certo equilibrio alimentare anche con il caldo,

ho rivoluzionato la mia prima colazione!

Appena alzata mi bevo una tazza di tè kombucha





fresco, leggermente acidulo e frizzante. Da quando mi è stato regalato (grazie Annalisa) e mi hanno istruito su come mantenerlo attivo (grazie Lucy e Felicia), è diventata la mia bevanda preferita per  la colazione e per il dopo cena.


e poi mi vizio

con qualcosa di dolce, ma a rilascio lento, 
proteico, ma che non appesantisce,
saziante, ma assolutamente digeribile

decisamente
GOLOSO
per stuzzicare l'appetito. 



vi propongo

quattro semplici ricette che possono essere tranquillamente preparate alla sera,
per avvantaggiarsi, e potersi così, sedersi  a 
tavola per consumare la prima colazione in tutta tranquillità. 
Bandito il forno naturalmente! 
in alcuni casi si tratta di accostarsi ai fornelli 
solo per qualche breve passaggio. 




****


CROSTATINE CRUDISTE 
CON FRUTTA FRESCA DI AGOSTO
per 4 persone

40 g di nocciole
40 g di anacardi
4 datteri grandi
1 pizzico di sale marino
2 cucchiai di cacao amaro 
1 cucchiaio di olio di cocco crudo
1 banana
30 g di farina di cocco
succo di limone o arancia
frutta fresca a scelta
 (pesche, mirtilli, lamponi, melone, pere)


PREPARAZIONE

Mettete nocciole, anacardi e datteri in ammollo in acqua per circa 1 ora; scolate, aggiunte il cacao, l'olio di cocco e un pizzico di sale e frullate nel robot di cucina per alcuni istanti per ottenere una base omogenea, ma ancora croccante. Dividete l'impasto in stampi mono porzione per crostatine e formate una base leggermente rialzata ai bordi. Mettete in congelatore (o abbattitore) per circa 10 minuti. Tagliate a fettine sottili la frutta prescelta e irroratela con il succo di arancia. Schiacciate una banana con i rebbi della forchetta, aggiungete la farina di cocco e aggiungete  un pò di succo di arancia o limone affinché la banana non annerisca. Mescolate ottenendo una crema per farcire la base raffreddata. Decorate con la frutta fresca. 


****



PORRIDGE DI AVENA CON
MELE E SEDANO

300 ml di latte di mandorle
200 ml di fiocchi di avena piccoli
2 mele
4 datteri grandi
2 coste di sedano bianco
1 pizzico di sale
qualche acino di uva fresca oppure 1 cucchiaio di uvetta sultanina
1 cucchiaio di mandorle tostate in scaglie


La sera prima mettete in una pentola capiente i fiocchi di avena e il latte, coprite e riponete in frigo. Al mattino seguente aggiungete le mele e il sedano tagliati a pezzi, i datteri denocciolati e un pizzico di sale. Mettete la pentola a scaldare a fuoco basso, e al primo bollore, spegnete e frullate. Servite il porrige tiepido con scaglie di mandorle e qualche acino di uva. 


****


BUDINO AL TE’ MATCHA
CON ACQUA DI MELONE

200 ml di latte di soia (o altro latte vegetale)
200 ml di yogurt di soia
3 cucchiai di zucchero di canna
3 cucchiai di farina di riso
½ cucchiaino di agar agar
3 cucchiaini di tè matcha
150 g di melone
1 pizzico di vaniglia
2 datteri
3 foglie di menta fresca
4 biscotti veg al cioccolato


La sera prima, in un pentolino mescolate il latte con la farina di riso e l’agar agar, ponete sul fuoco, aggiungete lo zucchero e portate ad ebollizione mescolando spesso. Al primo bollore prelevate due cucchiai di liquido caldo e mescolatelo al tè matcha per scioglierlo. Versate il tutto nuovamente nel pentolino e fate bollire qualche minuto. A fuoco spento aggiungete lo yogurt, i datteri ridotti in purea e mescolate per amalgamare bene, mettete a raffreddare in frigorifero.
Frullate il melone con la vaniglia, fino ad ottenere una purea uniforme. Passatela al setaccio. Servite i budini  l'acqua di melone, qualche pezzetto di melone fresco, e briciole di biscotti di frolla al cioccolato. Decorate con foglie di menta fresca spezzettata.






****

PANCAKE AL COCCO
CON PESCHE

80 g di farina semintegrale
20 g di farina di cocco
5 g di cremortartaro
20 ml di latte di soia o di cocco
4 datteri grandi
20 ml di olio di cocco
1 pizzico di cannella
1 pizzico di sale
malto di riso

Frullate i datteri denocciolati con un bicchiere di latte. In una ciotola capiente versate le farine, il lievito, il sale e la cannella e aggiungete un po’ per volta il latte fino ad ottenere una pastella densa. Scaldate una padella unta con l’olio di cocco e versate un cucchiaio di pastella per volta; girate sottosopra il pancake appena si forma una crosticina dorata in superficie. Procedete così fino a completamento della pastella. Servite caldi i pancake con fette sottili di pesche sbucciate e guarniti di malto di riso.





BUONE VACANZE!!

ci rivediamo qui
dopo ferragosto...